Iscritti

Chiedere il riscatto

Il riscatto è la possibilità di chiedere una parte o l’intero importo che hai accantonato in caso di cessazione del rapporto di lavoro. In funzione del motivo per cui si è cessato il lavoro (dimissioni, licenziamento, cambio del lavoro, passaggio a dirigente) cambiano le tipologie di riscatto a cui hai diritto.
Puoi chiedere il riscatto in presenza di finanziamenti tramite cessioni del V dello stipendio, se hai ottenuto la liberatoria da parte della finanziaria. 

Percentuale di riscatto

Motivazione cessazione rapporto di lavoro

Riscatto immediato 50% o 100%

  • Dimissioni (non per pensionamento);
  • Risoluzione consensuale (non per pensionamento);
  • Licenziamento;
  • Scadenza contratto tempo determinato;
  • Passaggio a dirigente;
  • Cambio contratto; 
  • Fallimento azienda;
  • Pensionamento con iscrizione al fondo minore di 5 anni;
  • Cessazione del rapporto di lavoro preceduta da cassa integrazione ordinaria/straordinaria;
  • Licenziamento collettivo ex l. 223/91 (già mobilità) /esodo incentivato ex art. 4, l. 92/12
Riscatto totale 100%
  • Cessazione del rapporto di lavoro con successiva lunga disoccupazione;
  • Invalidità permanente che comporti la riduzione della capacità di lavoro a meno di un terzo

Riscatto parziale 50%

  • Ricorso dell’azienda a procedure di cassa integrazione guadagni ordinaria/straordinaria a zero ore di almeno 12 mesi;
  • Cessazione del rapporto di lavoro preceduta da cassa integrazione ordinaria/straordinaria
  • Cessazione del rapporto di lavoro con successiva media disoccupazione
  • Licenziamento collettivo ex l. 223/91 (già mobilità) /esodo incentivato ex art. 4, l. 92/12

In presenza di un contratto di finanziamento contro cessione di quote di stipendio/salario e TFR e/o delegazione di pagamento, e/o vincolo di natura giudiziaria, e in assenza della liberatoria, il riscatto non potrà essere liquidato.

 

Scarica e compila

Modulo di liquidazione

 

Allega i seguenti documenti

  • Copia del documento d’identità e copia del codice fiscale;
  • In caso di invalidità permanente sopravvenuta dopo l’adesione al fondo che comporti la riduzione della capacità di lavoro a meno di 1/3 – a prescindere dal fatto che il soggetto cessi o meno dallo svolgimento dell’attività lavorativa – è necessario allegare idonea documentazione attestante l’invalidità permanente (certificazione Inps o Inail)
  • In caso di cessazione dell'attività lavorativa seguita da inoccupazione per un periodo di tempo superiore a 48 mesi o 12 mesi è necessario allegare idonea documentazione attestante l’inoccupazione perdurante (Certificato di disoccupazione e DID, o IN ALTERNATIVA, dichiarazione sostitutiva di atto notorio attestanti l’inoccupazione.).
  • In caso di assoggettamento dell’aderente a procedure di cassa integrazione guadagni ordinaria o straordinaria a zero ore di almeno 12 mesi è necessario allegare apposita dichiarazione del datore di lavoro attestante la sussistenza dei predetti requisiti ovvero fornire copia del provvedimento adottato dalla competente autorità amministrativa.
  • In caso di cessazione dell’attività lavorativa a seguito di ricorso da parte datore di lavoro a licenziamenti collettivi è necessario allegare copia della comunicazione del datore di lavoro in cui sia esplicitamente richiamata la disciplina prevista dalla Legge n. 223/91.
  • In caso di cessazione dell’attività lavorativa a seguito di ESODO INCENTIVATO ex Art. 4, L. 92/12 (c.d. sospensione) è necessario allegare apposita documentazione (accordo tra datore di lavoro e lavoratore, documentazione Inps, ecc…).
 

Invia il modulo al Fondo

Raccomandata A/R - Fondo Pensione Byblos Via Aniene 14 – 00198 Roma

PEC - fondobyblos@pec.notificafacile.it

 

Costi

Tutti i costi sono disponibili nel documento Scheda dei Costi.
  Tempi Il pagamento sarà effettuato entro 180 giorni dalla ricezione completa di tutta la documentazione.
  Come monitorare lo stato della pratica Attraverso un SMS che verrà inviato direttamente dal Fondo
 

Certificazione dopo la prestazione

Il lavoratore riceve il certificato relativo alla prestazione ottenuta con il dettaglio delle operazioni effettuate. Il certificato è disponibile anche nella propria area riservata.
L'anno seguente verrà resa disponibile all'interno della propria area riservata la Certificazione Unica.

 

 

notizie dal fondo

14 apr 2021

Comunicazione periodica annuale 2021

La Comunicazione Periodica agli iscritti cambia nome e, solo per quest’anno, data di invio. Si chiamerà “Prospetto delle prestazioni ...
13 apr 2021

Andamento della gestione finanziaria – I trimestre 2021

Risultati della gestione dei tre comparti di investimento nel primo trimestre del 2021.  
02 feb 2021

Andamento della Gestione Finanziaria - IV Trimestre del 2020

Ecco qui i risultati della gestione dei tre comparti di investimento nell'ultimo trimestre del 2020.   
04 gen 2021

Nuovi contatti del Fondo Pensione Byblos

Sono  state apportate delle modifiche alle caselle mail del fondo. PRESTAZIONI - le mail anticipazioni e riscatti sono state eliminate e al ...

come entrare in contatto

Assistenza telefonica iscritti e lavoratori dei settori aderenti a byblos:
199.288.282 lun/Mer/Giov/Ven: 9.30 – 13 Mar: 14 – 17.30